Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

Come vincere una campagna elettorale senza soldi

Come vincere una campagna elettorale senza soldi

Hai deciso di partecipare alle elezioni ma non hai molti soldi da spendere per la tua campagna elettorale?

Premetto: non commettere errori di valutazione, avere più soldi degli altri è sempre una buona cosa nelle elezioni (e in generale nella vita, non siamo ipocriti, suvvia). Si può vincere una campagna elettorale senza soldi, ma ciò non significa ignorare completamente l’importante compito di una raccolta fondi. I candidati che fanno una buona raccolta di denaro con iniziative ed eventi, di solito hanno risultati miglior in politica per questo e per molte altre ragioni.

Tuttavia, se c’è qualche motivo per cui devi assolutamente fare una campagna elettorale senza fondi, ecco alcuni suggerimenti su come provare a farcela ugualmente. Se usi saggiamente il tuo tempo, lavori duro e ti concentri su quello che serve per vincere, allora tutto è possibile.

 Inizia presto la tua campagna

E quando dico presto, intendo davvero presto. Annuncia la tua candidatura un anno prima del giorno delle elezioni e inizia subito a stare in strada tra le persone. La maggior parte dei candidati non inizia la campagna fino a pochi mesi prima del giorno delle elezioni. Quindi usa il tempo a tuo vantaggio. Nel momento in cui la campagna di un tuo avversario prende il via, assicurati di aver già visitato le case degli elettori con frequenza due, tre o quattro volte.

Fai in modo che nessuno dimentichi il tuo nome

Il mio mantra della campagna elettorale è “più è faticoso e meglio funziona”. Bussare alla porta di ogni elettore della tua città o del tuo collegio è difficile, ma è efficace. Le cose facili – come presenziare solo in occasione di incontri pubblici – sono solo modi pigri e inefficaci per fare campagna.

Racconta la tua storia

Troppi candidati pensano di dover trattare la loro campagna come se stessero facendo domanda per un posto di lavoro. Non mettere il tuo curriculum come marchio della tua campagna; potresti esserne orgoglioso, ma all’elettore medio non interessa dove hai studiato. Invece, racconta la tua storia personale. Scegli due o tre argomenti e ripetili agli elettori finché non diventano le cose a cui tutti pensano quando sentono il tuo nome. La tua famiglia, i tuoi affari, i tuoi hobby, il servizio alla comunità o altri dettagli personali sono ottimi punti di riferimento.

Concentrarsi sull’efficacia, non sul “sentirsi bene”

Stai attento a spendere i soldi su cose che magari non ti porteranno neanche un voto. Cartelloni pubblicitari, spot radiofonici e annunci sui giornali potrebbero farti sentire bene (“hey guarda, la mia faccia è ovunque!”), ma in realtà raggiungono pochissimi dei probabili elettori a cui dovresti mirare. Assicurati che ogni euro speso ti aiuti a raggiungere un elettore probabile. Visitare le case degli elettori e fare una buona campagna sui social col target giusto potrebbe non farti sentire bene, ma sono strategie decisamente migliori.

Mantenere una lista contatti dettagliata 

La tua lista contatti della campagna vincerà o perderà le tue elezioni per te. Tieni un registro dettagliato di ogni persona che incontri durante la tua campagna, di ciò di cui hai parlato e delle informazioni di contatto. Un ottimo elenco di contatti sarà utile in molti modi; puoi usarlo come un elenco di inviti a raccolte di fondi, promemoria per uscire a votare, ma soprattutto per avere sempre presenti quali sono le priorità nel tuo collegio. Bombardare di mail o di messaggi gli elettori non va proprio bene. I contatti ti servono per capire come creare un programma che rispecchi quelle che sono le necessità di chi poi deciderà se meriti di essere eletto o meno.

Non cedere alla tentazione di lanciare fango

Azionare la macchina del fango può funzionare nelle campagne elettorali nazionali dove i collegi sono enormi, ma non è altrettanto efficace nelle più piccole campagne elettorali locali (e spesso si ritorcerà contro di te completamente). Smettila di preoccuparti di ciò che sta facendo il tuo avversario e concentrati solo a lavorare il più forte possibile per far prevalere il tuo nome là fuori. Fare pettegolezzi sul tuo avversario potrebbe farti stare bene, ma è una delle più grandi perdite di tempo che tu possa avere. Scordati di giocare sporco sugli altri candidati e fai una campagna più che puoi per te stesso, invece.

in gennaio 4, 2018

#Instagram

  • Udine è la mia città italiana ideale: librerie ovunque, si gira in bicicletta, l'aperitivo economico e il vino di qualità 🍷
Ma sono napoletano e, come ogni persona nata in quella città, mi porto il mare dentro che me ne fa sentire sempre la mancanza 🌊
•
#friuli #igersitalia #quote #bellaitalia #udine #italia #celine
  • I'm traveling from coast to coast
My theory isn't perfect, but it's close
I'm almost there, why should I care?
•
#sea #holiday #me #happy #italy #happyness #green #greenwater
  • Non sono mai stato così tanto tempo in spiaggia, ma da quando vedo le cose con nuovi occhi (cioè quelli della mia fotocamera), tutto mi sembra interessante e da raccontare 📷 ❤️
•
#summer #estate #colorful #sea #holiday #photography #photo
  • La prima foto scattata con la mia prima reflex. Come ogni estate, da qualche anno a questa parte, sto sfruttando le ferie per studiare. Quest'anno ho scelto di dedicarmi alla fotografia e all'uso di Photoshop.
Insomma, com'è venuta?
🏖️
•
#canon #canonphotography #photography #photo #summer #sea #italy #blue #colorful #red
  • Fare bene, fare meglio 🎈
Mi piace davvero tanto questa foto di @raffaellarferre perché descrive bene quello che avevamo in mente da anni per il nostro quartiere.
Ogni tanto me la vado a guardare e penso che quella piazza dovrebbe essere sempre così bella e viva.
A settembre continueremo a fare bene, ma proveremo a farlo meglio.
Perché la bellezza salverà il mondo, ormai ne abbiamo la prova ❤️🔧
•
#napoli #secondigliano
#secondiglianoregna #naples #napoles #neapel #italia #italy
  • How to fight the hot weather
🌲 🍃🌊⛰️
•
#holiday #summer #sannio #italy #italia #lake #breeze
  • Jorit è libero da qualche ora.
Lo hanno annunciato la Farnesina ed il sindaco di Quarto alle 18.30.
Probabilmente verrà espulso da Israele per sempre, ma per ora possiamo considerare la sua liberazione come una ottima notizia ✌️
•
#joritagoch #jorit #streetart #israel #bethlehem #westbank
  • Perché le cose passano e l'amore invece resta. Mi piace quel momento alla fine della festa, quando tutti se ne vanno e la musica si abbassa e per terra vetri rotti e carta straccia. E mi guardo un po' intorno, mentre fuori esce il giorno e tu mi vieni in mente...e non ho più paura di niente 🎈
•
La foto è di @raffaellarferre 
Il testo è di @lorenzojova •
#napoli #larsec #love #party #secondigliano #me
  • Quando abbiamo trovato questa frase ci siamo resi conto che racchiudeva benissimo chi siamo stati in questi primi quattro anni e come abbiamo portato avanti il nostro Laboratorio di Riscossa Secondiglianese: non come chi vince sempre, ma come chi non si arrende mai.
Auguri a noi! 🎈
•
#larsec #secondigliano #secondiglianoregna #napoli
  • Non è Atene ma Caivano , in provincia di Napoli, cuore di quella che da anni viene chiamata "Terra dei Fuochi". Il fumo nero è visibile da tutta l'area della città metropolitana e anche a diversi km di distanza si respira la puzza di bruciato. Cosa abbiamo fatto per meritarci questo?
•
#atene #napoli #caivano #terradeifuochi #stopbiocidio #nature #fire #clouds
  • Felicità caprese ❤️
(La foto è di @ciropellegrino )
•
#capri
#sunset #wedding #happy #love #sun #sea #us #noi #TFLers #tweegram #photooftheday #amazing #smile #follow4follow #like4like #look #instalike #igers #picoftheday #instadaily #instafollow #followme #instagood #bestoftheday #instacool #follow
  • Au revoir, Paris! 🗼🇫🇷
•
#paris #parigi #france #igersparis #travel #traveling #TFLers #vacation #visiting #instatravel #instago #instagood #trip #holiday #photooftheday #fun #travelling #tourism #tourist #instapassport #instatraveling #mytravelgram #travelgram #travelingram #igtravel

Seguimi!