Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

Tre pratiche SEO per il tuo sito da politico

Tre pratiche SEO per il tuo sito da politico

In questo post passo dal sentirmi come Salvatore Aranzulla al travestirmi in Francesco Margherita, vero e proprio top player in Italia per ciò che riguarda la SEO.

Anche se c’è chi come me che se ne occupa da un bel po’ di anni, nella comunicazione politica italiana stanno finalmente entrando alcune parole che, in altri campi digitali, sono ormai molto conosciute tipo: Search Engine Optimization, Internet Marketing e Social Media. Tutte e tre stanno diventando sempre più applicabili a campagne politiche di ogni dimensione, e persino i candidati alle elezioni locali stanno iniziando a rendersi conto che il semplice fatto di avere un sito web non concede molti modi per connettersi con gli elettori.

Search Engine Optimization, o SEO, è l’arte e la scienza della costruzione di un sito web che è più probabile che si manifesti in modo prominente nei risultati dei motori di ricerca quando qualcuno digita una ricerca pertinente.

Come candidato, desideri assicurarti che il tuo sito venga visualizzato nei risultati per un determinato sottogruppo di utenti: le persone nel tuo collegio che avranno l’opportunità di votare per te. Nel mettere insieme il tuo piano SEO, il primo passo è capire quali “parole chiave” e “frasi chiave” queste persone probabilmente useranno per cercare informazioni online sulla tua campagna elettorale.

Usa il tuo nome come dominio

Se vuoi che il tuo sito web abbia un punteggio elevato (cioè che sia immediato trovarti) deve avere come parola chiave il tuo nome. Se le persone nel tuo collegio digitano il tuo nome in una ricerca Google, Yahoo o Bing e il tuo sito è elencato nella terza pagina dei risultati, probabilmente non arriveranno mai al tuo sito web. Praticamente nessuno va oltre la prima pagina in queste ricerche.

Quindi, come fai ad assicurarti che il tuo sito si collochi bene nella ricerca del tuo nome? 

Se hai un nome comune come “Marco Rossi”, non sarai in grado di mettere le mani su un dominio costituito solo dal tuo nome. Invece, considerare di allungarlo a “marcorossiasindaco.it” o qualcosa di simile. Assicurati solo che il tuo nome sia specificato nel dominio, poiché il nome di un dominio è una componente potente di tutti gli algoritmi utilizzati dai motori di ricerca per classificare i siti nel determinate parole chiave.

Una cosa da tenere a mente è: non rendere il tuo dominio troppo lungo o creerà confusione per le persone e potrebbe anche farti male nei risultati di ricerca. “marcorossisindacodellacittadicasavatore.it”, ad esempio, è troppo lungo.

SEO on-page: tessere le parole chiave nei tuoi contenuti

Voler classificare in alto nella prima pagina per una query (domanda) dal nome del candidato è abbastanza ovvio. Ma come definisci le altre frasi chiave che gli elettori potrebbero usare quando cerchi informazioni sulla tua campagna? Pensando ai molti termini di ricerca che definiscono la tua elezione, come il nome della città dove vorresti diventare sindaco, assicurandoti che il tuo sito sia in cima anche per quei termini, inserendoli nei tuoi contenuti del sito web.

Durante la progettazione di un sito web per candidati, cerco sempre di intrecciare le mie frasi con parole chiave mirate nel testo in tutto il sito, in particolare sulla home page. Mentre si desidera scrivere per i lettori e non per i motori di ricerca, l’inclusione di queste parole in chiave SEO nei contenuti è un altro modo importante per aiutare il tuo sito a posizionarsi naturalmente nei motori di ricerca.

Inoltre, quando imposti meta-titolo e meta-descrizione per il tuo sito, fai uno sforzo in più per includere anche frasi di parole chiave mirate. Un meta-titolo della homepage sulla falsariga di “Marco Rossi sindaco di Casavatore” è ottimo, poiché menziona il nome del candidato, la città in cui si trova e la posizione per cui sta correndo.

SEO off-page: costruire collegamenti con un sacco di altri siti

Avere una pagina web politica ottimizzata perfettamente per classificare le parole chiave di destinazione è ottima, ma non ti farà molto bene a meno che tu non faccia qualche ottimizzazione dei motori di ricerca off-page. L’ottimizzazione off ha un componente molto importante: la creazione di link o l’ottenimento di collegamenti su altri siti web che rimandano ai tuoi.

Più link al tuo sito provengono da altri domini, più i motori di ricerca classificheranno il tuo sito più in alto nelle ricerche per le relative parole chiave pertinenti. Mentre il sito nuovo ha solo pochi link esterni che puntano verso di esso, i siti più vecchi e più popolari possono accumulare decine di migliaia di link, il che rende molto “link juice” e alti in classifica.

Non devi preoccuparti di ottenere migliaia di link esterni, ma devi provare ad averne il maggior numero possibile. Esistono molti modi per creare link al tuo sito web della campagna e, con un po’ di lavoro, dovresti essere in grado di ottenere decine in poche settimane. Man mano che i tuoi backlink crescono, noterai che il tuo sito sale nei motori di ricerca il che significa più visitatori, volontari, donatori e voti per te nel giorno delle elezioni.

in Gennaio 17, 2018

#Instagram

  • Way to Blue .
.
#sky #rome
  • Lazy sunday afternoon in Rome 😴 ☀️
.
.
#roma #roma🇮🇹 #igersroma #rome #italy #italy🇮🇹 #visitrome #photooftheday #photography📷 #photo #sundaymood #sunday #lazysunday #sunday
  • Questa foto non è di particolare bellezza, ma ha un significato storico per me e quindi sento di condividerla con chi vorrà perdere un po' di tempo a leggere.
In pratica negli ultimi mesi ho passato una situazione particolarmente non semplice e le persone che mi vogliono davvero bene sono venute fuori nel modo più prepotente e bello possibile.
La scena che vedete riguarda la penultima sfida dell'associazione di cui sono fondatore. È una sfida ENORME che negli ultimi mesi non mi ha permesso di godere a pieno di altre piccole/grandi soddisfazioni personali perché mi ha portato via un sacco di energie.
Ho passato molte notti a pensare come esprimere al meglio tutto quello che avevo in testa e, grazie all'aiuto di una persona a cui devo tanto (pure se forse nemmeno immagina quanto), stamattina è cominciata la prima fase di questa sfida che annuncerò tra pochissimo.
Voi accomodatevi, perché sta per cominciare lo spettacolo.
Nell'attesa guardo questa foto e GODO ❤️
  • Cacare in testa a Giulio Cesare come obiettivo nella vita 🕊️
.
.
#me #roma #rome #italia #italy #story #foriimperiali #funny #goals
  • Andreotti diceva che la gratitudine è il sentimento della vigilia, ma stasera ho imparato che meno di un anno dopo i bombardamenti alleati su San Lorenzo (descritti da una famosa canzone di De Gregori), gli abitanti del mio condominio decisero di costruire questo altarino per ringraziare la Madonna di aver salvato il palazzo, uno dei pochi ad essere stato risparmiato dalle bombe.
E pure se è non la vigilia di niente, io sono grato ai miei condomini che mi hanno accolto come se fossi qui da sempre .
.
#roma #rome #me #june #gratitude #beautiful #roma🇮🇹 #sanlorenzo #love #picoftheday
  • Quant'uocchie scunusciut
che 'na vota c'erano frat.
E Nun dicimm niente,
ma che parlamm' a fa'? (Epo - Nun ce guardammo arete)
.
.
#instanapoli #napolitain #home #napolilove #napolitan #me #napoli #naples #napolidavivere #napoli_foto #napolipix #napolinstagram #napoligram #napolimia
  • Sono nato e cresciuto in via cupa dell'arco a Secondigliano.
I miei amici di infanzia sono morti o sono in galera.
Conosco la camorra e, proprio per questo, non ho mai avuto paura di sfidarla.
Perché non si tratta di un fatto solamente culturale, ma anche politico. Le mafie esistono lì dove non esiste lo Stato.
Esserci signfica dare dignità al territorio, creare opportunità di lavoro, generare bellezza e sostenere la comunità: tutte cose che provo a fare da anni con il @larsecgram.
Con il video di #opportunity (andate sul loro profilo qui su Ig o su Facebook) si dichiara ufficialmente guerra alla camorra con la creazione di una grande comunità fatta da ragazze e ragazzi che non hanno paura di sfidare il male a viso aperto.
Conosco personalmente tanti dei protagonisti di quel video e so per certo che, come me, anche loro hanno sempre dato l'anima per la città di #napoli
  • Oggi è successa una cosa bellissima ed ho deciso di festeggiarla così.
Sempre fuori tempo, sempre al massimo dei volumi e quindi senza dinamiche o sfumature.
In pratica suono come sono
  • Strawberry Rome Forever 🍓
(avevo fame)
  • Criticare l'attuale algoritmo di Instagram davanti ai responsabili nazionali di #Instagram e #Facebook: fatto ✔️
Se mi bannano sapete perché. Questa foto di @humansoftukulti sarà l'unica testimonianza 😂
  • Ho visto che c'era il sole ed ho pensato di andare al mare 🌊☀️
.
.
#sunday #sun #sea #sundaymood #domenica #italia #spring #primavera #seaside #beach #beachwaves #sky #blue
  • In questi giorni si parla tanto di giovani. Non so se si tratti di una strategia politica o altro, ma posso dire che quando sono con loro mi illumino (e questa foto lo dimostra) 💡
.
.
#photographylovers #photographers #photograpy #photomodel #photography📷 #photographie #photogrid #larsec #photographers_of_india #photogenic #napoli #photoshoot #photobooth #photoshop #photography #photo #photographer #photograph #photooftheday #photos #photolove #photographylover #secondigliano #photobook #photographyart #photoftheday #photog #photoshooting  #me

Seguimi!