Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

Summit, il supercomputer intelligente

Summit, il supercomputer intelligente

Gli Stati Uniti tornano sul tetto del mondo dei supercomputer. Il nuovo cervellone si chiama Summit, è americano e ci aiuterà anche a fare il salto verso l’informatica di domani.

La nuova macchina è in grado di 200 petaflops (200 milioni di miliardi di calcoli al secondo). Per farvi capire quanti sono, sarebbe come se ogni persona sulla Terra facesse un calcolo ogni secondo per ogni giorno per 305 giorni l’anno.

Summit può fare lo stesso numero di calcoli in meno di un battito di ciglia. Summit è il 60% più veloce del TaihuLight e quasi otto volte più veloce di una macchina chiamata Titan, che si trova anche a Oak Ridge e ha mantenuto il record di velocità di supercalcolo degli Stati Uniti fino all’arrivo del Summit.

Anche in questo campo la Cina dal 2013 aveva superato tutti, occupando il primo posto nella classifica dei supercomputer più potenti del mondo. Ora l’America è di nuovo in testa grazie agli ingegneri dell’Oak Ridge National Lab del Tennessee e al loro Summit, un supercomputer con una potenza di elaborazione sufficiente a superare l’attuale detentore del record, la cinese Sunway TaihuLight.

I supercomputer sono già utilizzati nell’industria per qualsiasi cosa, dalla progettazione di nuovi aerei alla creazione di nuovi materiali. Altri sono impiegati dai militari per progettare armi nucleari e dagli scienziati per condurre ricerche di base. Se il più potente si trova negli Stati Uniti, i ricercatori americani e le forze armate del paese avranno un vantaggio in più.

Il team di Oak Ridge afferma che Summit è il primo supercomputer progettato da zero per eseguire applicazioni AI, come l’apprendimento automatico e le reti neurali.

Bob Picciano di IBM dice che tutto questo permette a Summit di eseguire alcune applicazioni fino a 10 volte più velocemente dei precedenti supercomputer. Tra i progetti relativi all’IA che saranno eseguiti sul nuovo supercomputer c’è il compito di sostituire i medici per vagliare le analisi mediche e attraverso enormi volumi di report scritti e immagini mediche, cercare di identificare possibili relazioni tra geni e cancro.

Summit ha delle dimensioni enormi, grande come 2 campi da tennis, consuma 4.000 litri di acqua al minuto per essere raffreddato, contribuirà ad avvinarsi al traguardo sognato della exascale computing che è la capacità di un computer di fare un miliardo di miliardi di calcoli al secondo. Questa è la meta del Human Brain Project, ossia emulare la potenza del cervello umano e elevarla all’infinito.

Queste macchine potranno gestire una quantità di dati incredibile.

I supercomputer più potenti come Summit aiuteranno anche a far progredire le conoscenze in settori come la modellazione climatica, le neuroscienze, la lotta al cancro e molto altro.

Grazie a questi strumenti potremo avere moltissime risposte a tantissime questioni vitali.

La sola domanda è se gli faremo le giuste domande.

in Agosto 9, 2018

#Instagram

  • Waiting for fellona di carna arrustuta 🍖🔥
.
.
#ferragosto #agosto #steak #barbecue #holiday
  • Dopo quasi un anno di lavoro per @palazzo_chigi e di inevitabile trasferimento a #roma avevo preso le ferie.
Lavorando coi social, l'obiettivo era quello di staccare un po' dal portatile, dai tool per le analisi dei dati, dal pacchetto Adobe per la parte creativa ecc. 
Qualcuno però ha deciso che il governo non gli piaceva e quindi rieccomi di nuovo qui, in trincea a pianificare la storia di un paese senza alcuna memoria.
La violenza più grande però è leggere cose su cui istintivamente vorrei intervenire a gamba tesa come Roy Keane, litigare di gusto come il miglior Nanni Moretti, e invece niente. Mi tocca indossare una maglia per espletare un pensiero, manco fossi un adulto che si crede giovane al festival del giornalismo di Perugia.
Ninetta mia ci vuole coraggio, non si stava meglio quando si stava peggio 🦏
.
.
#social
#reality
#me 
#picoftheday
#ininfluencer
  • Senza filtro e senza inganno 🌊
.
.
#mondello #palermo #sicilia #sicily #holiday
  • In estate è consigliabile mangiare tanta frutta, per questo a pranzo ho preso un'arancina 🍊
.
.
#palermo #sicilia #sicily #food #streetfood #summer
  • Vedo arrivare le ferie! 🥺
.
.
#holiday #me #picoftheday
  • Way to Blue .
.
#sky #rome
  • Lazy sunday afternoon in Rome 😴 ☀️
.
.
#roma #roma🇮🇹 #igersroma #rome #italy #italy🇮🇹 #visitrome #photooftheday #photography📷 #photo #sundaymood #sunday #lazysunday #sunday
  • Questa foto non è di particolare bellezza, ma ha un significato storico per me e quindi sento di condividerla con chi vorrà perdere un po' di tempo a leggere.
In pratica negli ultimi mesi ho passato una situazione particolarmente non semplice e le persone che mi vogliono davvero bene sono venute fuori nel modo più prepotente e bello possibile.
La scena che vedete riguarda la penultima sfida dell'associazione di cui sono fondatore. È una sfida ENORME che negli ultimi mesi non mi ha permesso di godere a pieno di altre piccole/grandi soddisfazioni personali perché mi ha portato via un sacco di energie.
Ho passato molte notti a pensare come esprimere al meglio tutto quello che avevo in testa e, grazie all'aiuto di una persona a cui devo tanto (pure se forse nemmeno immagina quanto), stamattina è cominciata la prima fase di questa sfida che annuncerò tra pochissimo.
Voi accomodatevi, perché sta per cominciare lo spettacolo.
Nell'attesa guardo questa foto e GODO ❤️
  • Cacare in testa a Giulio Cesare come obiettivo nella vita 🕊️
.
.
#me #roma #rome #italia #italy #story #foriimperiali #funny #goals
  • Andreotti diceva che la gratitudine è il sentimento della vigilia, ma stasera ho imparato che meno di un anno dopo i bombardamenti alleati su San Lorenzo (descritti da una famosa canzone di De Gregori), gli abitanti del mio condominio decisero di costruire questo altarino per ringraziare la Madonna di aver salvato il palazzo, uno dei pochi ad essere stato risparmiato dalle bombe.
E pure se è non la vigilia di niente, io sono grato ai miei condomini che mi hanno accolto come se fossi qui da sempre .
.
#roma #rome #me #june #gratitude #beautiful #roma🇮🇹 #sanlorenzo #love #picoftheday
  • Quant'uocchie scunusciut
che 'na vota c'erano frat.
E Nun dicimm niente,
ma che parlamm' a fa'? (Epo - Nun ce guardammo arete)
.
.
#instanapoli #napolitain #home #napolilove #napolitan #me #napoli #naples #napolidavivere #napoli_foto #napolipix #napolinstagram #napoligram #napolimia
  • Sono nato e cresciuto in via cupa dell'arco a Secondigliano.
I miei amici di infanzia sono morti o sono in galera.
Conosco la camorra e, proprio per questo, non ho mai avuto paura di sfidarla.
Perché non si tratta di un fatto solamente culturale, ma anche politico. Le mafie esistono lì dove non esiste lo Stato.
Esserci signfica dare dignità al territorio, creare opportunità di lavoro, generare bellezza e sostenere la comunità: tutte cose che provo a fare da anni con il @larsecgram.
Con il video di #opportunity (andate sul loro profilo qui su Ig o su Facebook) si dichiara ufficialmente guerra alla camorra con la creazione di una grande comunità fatta da ragazze e ragazzi che non hanno paura di sfidare il male a viso aperto.
Conosco personalmente tanti dei protagonisti di quel video e so per certo che, come me, anche loro hanno sempre dato l'anima per la città di #napoli

Seguimi!