Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

Più scrivi, meno leggono: le parole giuste per colpirli

Più scrivi, meno leggono: le parole giuste per colpirli

Partiamo da una premessa fondamentale in questo campo: più scrivi, meno leggono.

Un maestro del marketing politico come Mauro Ferrari, uno che su 25 campagne ne ha vinte 22, una volta mi dimostrò che la stragrande maggioranza degli elettori presta attenzione a ciò che gli invii solo per pochi secondi prima di gettarla nella spazzatura. E questo a prescindere da quanto sia eccezionale la tua campagna elettorale.

Questo è un dato difficile da accettare per molti nuovi candidati politici, alcuni si rifiutano di crederci. Come candidato, la tua campagna è estremamente importante per te. Lavora sodo per assicurarti che i tuoi testi siano il più impressionanti ed avvincenti possibile. Pensi di avere una storia che gli elettori dovrebbero essere entusiasti di conoscere?

Come diciamo a Napoli: leva mano, cioè lascia stare.

Più velocemente accetti il fatto che potrebbe non essere così, meglio farai come candidato: agli elettori potrebbe importare quasi nulla di te. Anche se sei il candidato più interessante al mondo, non perderanno più di qualche secondo dai loro impegni per sapere di più sulla tua vita. Sono bombardati ogni giorno con pubblicità e schifezze da innumerevoli altri candidati politici. Te lo dico da amico: per la maggior parte degli elettori sei solo un’altra persona che cerca di vendergli qualcosa.

Quando dico questa cosa da vicino, molto spesso mi si risponde:

«Ma aspetta! Questo potrebbe essere vero per altri candidati, ma non per me. So per certo che le persone leggono ogni parola sui social o nelle cartoline che gli mando a casa, lo so per certo! Chiedo il loro voto, quindi hanno bisogno di ricevere più informazioni possibili su di me. Nessuno getta mai via la mia roba».

Le “persone” che leggono ogni parola sui volantini o sui social sono in genere gli amici, i familiari e talvolta neanche i volontari della campagna lo fanno. Credimi: la maggior parte degli elettori quando trovano un post di un candidato, un tweet o una lettera nella buca delle lettere, impiega circa 5 secondi della sua attenzione prima di passare avanti.

I candidati intelligenti accettano questo fatto e si rendono conto che possono offrire due opzioni per rendere più efficace la loro campagna elettorale: o escogitare un modo per tenere l’attenzione delle persone più a lungo, o concentrare il messaggio in un tempo brevissimo in modo tale che le informazioni necessarie possono essere assorbite in quei pochi secondi che separano l’inizio della lettura dalla strada per la spazzatura.

Ricorda: più scrivi, meno leggono. Proprio come con le introduzioni personali, le prime impressioni su ciò che scrivi sono estremamente importanti. Quando un candidato viene presentato su un volantino ripieno da paragrafo dopo paragrafo con un testo sconclusionato, è probabile che verrà ignorato prima ancora di aver letto una parola. Succede invece il contrario quando le persone vedono un testo facilmente comprensibile, con un’esposizione molto breve e immagini convincenti.

A prima vista, la tua scrittura dovrebbe dare un’impressione immediata del fatto che non ci vorrà molto impegno da parte dell’elettore per leggere tutto. Dovrebbe essere breve, semplice, facile da comprendere e visivamente coinvolgente. Dovrebbe concentrarsi solo su uno o due temi principali.

In effetti, io sono un grande sostenitore del “disgregare” la campagna elettorale in pezzi di dimensioni ridotte che si concentrino di volta in volta su un tema breve e dettagliato.

Ad esempio, diciamo che ti stai concentrando su tre punti principali della campagna: uno è la tua famiglia, il secondo è il tuo lavoro di volontariato e il terzo è la tua proprietà di piccole imprese. In questo caso, inizierei con un pezzo introduttivo che evidenzia brevemente ognuno di questi; probabilmente una foto, una tag line e alcune frasi di esposizione per ogni punto. Quindi concentrerei la prossima parte della scrittura esclusivamente sul tuo primo punto della storia: la famiglia. La terza parte della scrittura si concentrerà sul tuo lavoro di volontariato e la quarta sulla proprietà delle piccole imprese.

Rompendo il testo in diversi pezzi più piccoli, puoi renderli più facili da scansionare rapidamente, meno intimidatori per il lettore e con più probabilità di essere letti prima di arrivare al bidone della spazzatura. Inoltre, otterrai un effetto “one-two” di schiaffi (o paccheri, sempre per dirla alla napoletana) da mettere nelle mani dei singoli elettori che rafforzeranno il tuo nome e la tua storia.

 

in febbraio 21, 2018

#Instagram

  • Just you and I ❤️
•
•
.
.
#napoli❤️ #napolitano #napoli #forzanapolisempre #napolipix #napolifoodblog #napolinstagram #napoli_da #instanapoli #napolimia #napoligram #forzanapoli #napoliproject #napolitana #napoliphotoproject #sscnapoli #napolidavivere #strino #sea #napoli_foto #napoliplus #napolistreet #igersnapoli #italy #napolinelcuore
  • Fine dell'estate in mezzo al mare 🚢
•
•
.
.
#streetphotography #photographer #travelphotography #photography #napoli #photogram #photooftheday #sea #seaport #photograph #photoftheday #landscapephotography #filmphotography #photoofday #photographylovers #photos #naturephotography #canoneos1300d #photo #photogrid #canonphotography #instaphoto #napolinstagram #canon #photoshoot
  • Settembre, Anacapri 🌵🚪
•
•
.
.
#photographyart #photographyoftheday #travelphotography #streetphotography #capri #photographyislife #photography #photographylovers #photographyisart #photographysouls #photographylife #architecturephotography #italia #photographylover #italian_places #italy🇮🇹 #italian #igersnapoli #photographylove #photographyaddict #photography_aks #igersitalia #photographyeveryday #canon #canonphotography #canoneos1300d
  • Dopo mesi di studio, ho capito che mi piace la #streetphotography e perciò ho deciso di diventarne cintura nera 📷🖤
•
•
.
.
#napolitana #napolidavivere #napolinstagram #napoliproject #igersnapoli #napolinelcuore #napoligram #napoliplus #napoli❤️ #napolistreet #napolipix #napoli_foto #napoli_da #napoli #napolimia  #instanapoli #napoliphotoproject .
.
#photography #urban #canon #canonphotography #canoneos1300d
  • Avevo appena cominciato il quinto ginnasio quando successe.
Ricordo che mi chiamò Andrea per chiedermi l'assegno e, giusto per fare conversazione, mi disse: "Hai visto cosa sta succedendo a New York?".
Accesi la TV e provai lo stesso, identico, tormento che provo oggi quando vedo che in una foto del genere, per quanto bella, manca qualcosa.
Quando le torri furono colpite, tutta la spensieratezza dell'estate di me quindicenne fu spazzata via. Non penso di esagerare quando dico che quel giorno è cambiata (in peggio) la vita di tutti noi occidentali.
Stasera guarderò "Molte forte, incredibilmente vicino" e già so che piangerò come sempre.
❤️🗽 9/11
•
•
.
.
#newyorklike #newyorkart #newyorkphotographer #newyorkstate #newyorker #newyorkcity #newyork_ig #newyorknewyork  #newyork #newyorkcitylife #newyorkmemories #newyorktimes #newyorkstateofmind #newyorkstyle #nineeleven #newyorkers #ilovenewyork #newyorklife #newyork_instagram #memories
  • E allora sì, abbracciame cchiù forte,
pecché po' chi se ne fotte
si tutto 'o tiempo ca è passato è tiempo perzo
o si dimane nun esiste niente cchiù! ❤️
•
•
•
•
.
.
Foto di @giocecc, testo di @andreasanninoofficial
•
•
#napolidavivere #napoli #napoliproject #napoli_da #igersnapoli #napolinstagram #napolimia #napoli_foto #napolipix #sscnapoli #napoliphotoproject #napoliplus #forzanapolisempre #napolistreet #napoli❤️ #napolinelcuore #forzanapoli #napoligram #napolitana #instanapoli  #napolifood #napolitano #sky #sea
  • Dumbo 🐘
Alle elementari mi chiamavano Dumbo per colpa delle orecchie a sventola.
Erano così a sventola che mia nonna in casa mi faceva stare con una fascia in testa per provare a renderle meno sporgenti.
Per questo non ho guardato il film della Disney per anni.
Ieri, invece, ho letto di questo elefantino scappato dal circo di Santa Maria del Cedro in Calabria che si è tuffato in mare, circondato da turisti e musica di merda.
Guardando questa foto ho pensato al senso di libertà mista a disperazione che avrà provato l'elefantino e mi sono sentito di nuovo il piccolo Dumbo che ero tanti anni fa.
P.S.
Una cosa che non dicevano i miei amichetti era che Dumbo era in grado di volare per via delle sue orecchie e ieri pure quel piccolo elefantino sarà volato via.
Con la mente, certo, ma guardando questa foto non viene di volare con l'immaginazione anche a voi?
•
#dumbo
#disney #elephant #animals #animal #elefante #calabria #sea #story #me #strino #italy #italia2018
  • Mamma sono a casa!
🌋❤️
•
•
#summer #napoli #home #summerend 
#napoliphotoproject #naples #forzanapolisempre #vivonapoli #napolitana #napoli_da #napoli_foto #napolimia #napolinelcuore #sscnapoli #napolinstagram #napolidavivere #napolifood #napoli #napoliplus #napoliproject #napolipix #instanapoli #forzanapoli #volgonapoli  #napoli❤️ #napolistreet #igersnapoli
  • Brutto, sporco e incazzato
•
•
.
.
@giocecc #photos #photoftheday #photoaday #photographylovers #photogrid #photoofday #photooftheday #photoart #urban #photogram #photographyislife #photoshoot #photography #photographer #photoshop #photo #photoshooting #strino #photographyislifee #photowall #phototag_it #photobooth #photograph #photographie #photodaily #photographers
  • Udine è la mia città italiana ideale: librerie ovunque, si gira in bicicletta, l'aperitivo economico e il vino di qualità 🍷
Ma sono napoletano e, come ogni persona nata in quella città, mi porto il mare dentro che me ne fa sentire sempre la mancanza 🌊
•
#friuli #igersitalia #quote #bellaitalia #udine #italia #celine
  • I'm traveling from coast to coast
My theory isn't perfect, but it's close
I'm almost there, why should I care?
•
#sea #holiday #me #happy #italy #happyness #green #greenwater
  • Non sono mai stato così tanto tempo in spiaggia, ma da quando vedo le cose con nuovi occhi (cioè quelli della mia fotocamera), tutto mi sembra interessante e da raccontare 📷 ❤️
•
#summer #estate #colorful #sea #holiday #photography #photo

Seguimi!