Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

La nemica peggiore della tua campagna elettorale

La nemica peggiore della tua campagna elettorale

Hai un certo numero di giorni per fare una buona campagna prima che gli elettori si rechino alle urne. Ogni ora persa è una che non sarai in grado di recuperare. Innumerevoli distrazioni possono portarti via tempo e risorse nel percorso della campagna: cercare di giocare sporco contro gli avversari, concentrarsi sulla foto migliore da mettere sui manifesti, tenere troppe riunioni e molto altro ancora.

Ma la più grande perdita di tempo, e la cosa che più spesso impedisce alle persone di realizzare una campagna elettorale efficace è la paura: questa è la peggior nemica.

Paura di sbagliare. La paura di sembrare sciocco. E soprattutto: paura di perdere.

Ci sta, queste sono paure che hanno tutti, anche i politici più esperti. Le persone che fanno trionfare la paura però, perdono le loro campagne prima ancora che inizino. I candidati di successo non sono certo privi di preoccupazione, ma vince chi riesce a non rendere visibile quel sentimento agli occhi dei votanti.

Una delle lezioni più importanti che ho imparato in questi (ormai) dieci anni di campagne elettorali è che un leader deve apparire sicuro nei suoi piani, anche se non lo è. Ciò non significa che devi essere arrogante e non ammettere mai errori come candidato, ma significa che dovresti proiettare un’aura di ottimismo sul percorso della campagna. I tuoi sostenitori – e gli elettori – hanno bisogno che tu sia qualcuno che ispiri loro fiducia. Hanno bisogno che tu sia un leader, e i buoni leader non si lasciano distrarre dalle loro paure.

Mettilo già in conto: commetterai degli errori durante la campagna elettorale

Non importa quante volte ti sei candidato o quanti fondi hai per vincere: non riuscirai mai a prevedere tutti i fattori che durante una campagna ti si pareranno davanti (e se c’è qualche “guru” che ti dice il contrario, sappi che ti sta prendendo in giro).

Non ti annoierò con il vecchio cliché sugli errori che sono lezioni che ti rendono un candidato migliore (anche se è vero), ma guarda gli errori come realtà ineludibili della tua campagna.

Se progetti bene, lavori duramente ed eviti le distrazioni, allora hai buone possibilità di farcela, anche se ti danno per sfavorito. Indipendentemente da quanto sei bravo a fare campagne, quella paura di sbagliare sarà sempre lì. I migliori candidati, però, non ignorano la paura ma la affrontano.

Il mio ultimo consiglio? Non prendere mai una campagna elettorale troppo sul serio. Potrebbe sembrare un grosso problema al momento, ma è solo una piccola parte della tua vita. Ci sono molte cose che sono più importanti della vittoria di una campagna politica: la tua famiglia, la tua carriera, la tua salute, la tua felicità. Falli diventare il punto focale della tua vita e sarai un vincitore indipendentemente dal risultato della tua elezione.

in Gennaio 4, 2018

#Instagram

La risposta da Instagram non conteneva immagini.

Seguimi!