Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

Non lasciare che i social ti rendano infelice

Non lasciare che i social ti rendano infelice

Quante volte, scorrendo la home di Facebook o di Instagram, abbiamo visto un post e abbiamo pensato: “Vorrei essere come lui/lei?”.

Bene, ora è ufficiale. Gli studiosi hanno analizzato i dati e confermato quello che già sapevamo nei nostri cuori: i social media ci rendono infelici.

Siamo vagamente consapevoli che tutte le altre persone che abbiamo intorno non possono essere assolutamente ricche, di successo, attraenti, rilassate, intellettuali e felici come appaiono sui social. Eppure non riusciamo a fare a meno di confrontare le loro vite con le nostre e di sentirci poco appagati. Ma quanto è diverso il mondo reale dal mondo sui social media?

Facciamo una serie di esempi partendo dai giornali. Ogni anno, nel mondo reale, il settimanale National Enquirer  vende quasi tre volte il numero di copie del mensile The Atlantic. Su Facebook, però, The Atlantic è 45 volte più popolare. Altro esempio? Il Circus Circus di Las Vegas è un hotel di medio budget adatto a tutti e, ogni anno, ospita lo stesso numero di persone del lussuoso Bellagio. Quest’ultimo però ottiene circa tre volte il numero di check-in (cioè i: “Vincenzo si trova qui”) in più su Facebook. Il motivo è semplice: siamo propensi a mostrare la parte scintillante della nostra vita, convinti che la normalità faccia schifo. Tutto qui.

Ma persone diverse in luoghi diversi possono avere differenti concezioni di ciò che è freddo e ciò che è imbarazzante. Prendiamo la musica. Secondo i dati di Insights Spotify su quello che la gente in realtà ascoltava nel 2014, uomini e donne hanno gusti simili. Su 40 artisti ascoltati più dalle donne, 29 erano quelli in comune con quelli ascoltati dagli uomini.
Su Facebook, però, gli uomini sembravano sminuire il loro interesse per artisti considerati più “da donna”. Per esempio, sempre su Spotify, Katy Perry è stata la 10° più ascoltata tra gli uomini, battendo Bob Marley, Kanye West, Kendrick Lamar e Wiz Khalifa. Non male. Peccato che su Facebook gli uomini preferiscano condividere questi ultimi invece che Katy (ndr: io invece l’ho sempre condivisa senza vergogna, almeno fino a quando la ascoltavo).
Ma la pressione sul come vorremmo apparire sui social media può fare molto di più che farci condividere cose invece che altre.
Chi soffre di diverse malattie utilizza sempre più i social per connettersi con gli altri e per aumentare la consapevolezza circa le loro malattie. Ma se una condizione è considerata imbarazzante, le persone hanno meno probabilità di associarsi pubblicamente con essa.
Un esempio: in America, la sindrome dell’intestino irritabile ed emicranie sono altrettanto diffusi. Ognuno colpisce circa il 10 per cento dei cittadini. Quelli che soffrono di emicrania hanno costruito su Facebook pagine di sensibilizzazione e gruppi di sostegno due volte e mezzo più grande di chi ha l’altra patologia.

Niente di tutto ciò è nuovo. Il detto “l’erba del vicino è sempre più verde” è stato coniato molto prima dell’arrivo dei social.

Negli ultimi anni ho cominciato ad occuparmi per lavoro dei dati di ricerca di Google e alla fine mi sono appassionato. Venendo da facoltà e studi liceali umanistici, ho questa visione romantica di Google, non come un freddo motore di ricerca, ma come un siero della verità. Da soli, davanti ad uno schermo, le persone tendono a comunicare a Google le cose che non rivelano ai social media.  E quelle parole digitate diventano più oneste delle foto che presentiamo su Instagram.

Una volta che hai guardato abbastanza dati di ricerca aggregati, diventa difficile prendere tutto quello che passa sui social, ma soprattutto chi li pubblica. Certo, non tutti possiamo diventare degli analisti dei dati dei motori di ricerca, ma quel siero della verità che è Google possiamo utilizzarlo tutti.

Ogni volta che i social ci tendono un agguato e sentiamo l’invidia scorrere veloce nelle nostre vene, basterà andare su Google e fare la cosa che abbiamo sempre fatto: digitare parole in attesa che il completamento automatico del motore di ricerca ci suggerisca le altre persone cosa ricercano di più di solito.

Questo ci offre un netto e chiaro contrasto con i social media, dove sembra che tanti, tra party esclusivi e bella vita, vivano in una perenne vacanza ai Caraibi.

in maggio 12, 2017

#Instagram

  • 🎈 COME IN UN FILM 🎈
In Sudafrica un trentenne ha percorso 25km in volo trasportato da centinaia di palloncini stando su una sedia da campeggio.
La traversata è stata ispirata dal film "Up!" in cui un vecchietto fa volare la propria casa verso il luogo in cui lui e sua moglie sognavano di andare a vivere.
Quello che non si dice del film però è che la scena più bella è all'inizio, in quei 4.28 minuti in cui si racconta la storia d'amore tra Carl ed Ellie. Se avete voglia di piangere, su YouTube la trovate come "Up - Married Life" e dentro c'è tutto: dai sogni da raggiungere un passo alla volta ai problemi che una coppia può affrontare nell'arco di una vita.
Io l'ho appena rivista ed ora non riesco a scrivere perché ho gli occhi pieni di lacrime. Mannaggia agli avventurieri sudafricani! 😪
.
#up #baloons🎈 #balloons #southafrica #fly #disney #pixar #dream #dreams #adventure #photography #photoofday #photooftheday #photo #travelgram #bestoftheday #photogram #southafrican
  • Sorriso sornione e cominciamo bene il #lunedi
•
•
.
.
#photograph #me #photographer #work #photo #photographylovers #portraitphotography #photogram #photoshoot #canonphotography #monday #strino #trabajo #travelphotography #smile #photos #photography #photooftheday #photogrid #photoshop #boy #mobilephotography
  • Ultimamente in treno ho fatto una playlist delle canzoni che mi ricordano questo periodo dell'anno fatto di rincorse, sfide da vincere, slanci e sbarchi sulla luna 🌙 🚀
L'ho chiamata "La strada verso casa" perché è il tipo di musica da fine giornata, quando ti stropicci gli occhi prima di mettere a posto i pensieri ed escludere il mondo fuori dalle cuffie.
Il link è nella bio del mio profilo ✌️
•
•
.
.
#blackandwhitephotography #photogram #me #photograph #portraitphotography #canonphotography  #photographylovers😘 #photoofday #photooftheday #photoshop #photographer #photos #travelphotography #photography #photo #photoshoot #photogrid #instaphoto #throwback #music
#musica #love
  • A Berlino hanno recuperato la camera ardente di un cimitero e ne hanno fatto un bar.
Ora io lo so che a qualcuno potrà sembrare una cosa irrispettosa e fuori da ogni regola, ma Berlino è la città dell'impossibile, tanto quanto Napoli ed è forse questa l'unica cosa che lega le due città, visto che, quando si parla di cimiteri napoletani, lo stato di degrado è talmente grande che sarebbe meglio ripristinarne il servizio di base prima di pensare a farne altro.
Il bar si chiama "21 gramm", cioè quello che alcuni sostengono sia il peso dell'anima e, visto il contesto in cui è sorto, mi sembra un nome geniale ed azzeccatissimo. 
P.s. Se qualcuno di voi si trova da quelle parti, mi faccia sapere se ci va. Io l'ho segnato tra i posti da provare la prossima volta che tornerò in città
•
•
.
.
#berlin #travel #travelpic #traveladdict #travels #berlinlove #berliner #berlingram #berlin🇩🇪 #diestadtberlin #travelers #berline #travelblog #streetartberlin #berlino #berlinbreeze #travelgram #berlinpage #berlincity #traveldiary #berlinfood #berlinstagram #berlinstyle #iloveberlin #berlinstreetart #berlinlife
  • Questa estate nel mio palazzo si è deciso di togliere tutte le piante a causa di un parassita.
Mi ero opposto allo sradicamento della 🌹 rosa che piantò mia nonna quando nacqui e che in 32 anni era diventata più di 5 metri.
Qualche settimana fa mi ha chiamato mia madre per dirmi che nello stesso punto, ad inizio autunno, era spuntata una nuova rosa che cresceva giorno dopo giorno.
Ora, io non voglio farla più lunga del solito, ma sono convinto che ci siano legami che niente e nessuno può sradicare. Né il tempo, né il veleno e neanche qualche parassita come la morte.
Mia nonna ed io abbiamo vissuto insieme per 21 anni, cioè fino a quando si è spenta 11 anni fa, ma io so che quella rosa è il suo modo per dirmi che, proprio ora che avrei bisogno della sua mano sulla mia testa, lei c'è in tutta la sua bellezza ❤️
•
•
.
.
#photography #photogrid #photos #naturephotography #photographer #photo #photoshoot #nature #photogram #rose #urban #nature_good #canonphotography #strino #grandma #family #urbannature #napoli #instaphoto #napolinstagram #photographylovers #photooftheday #filmphotography #streetphotography #photographyeveryday #photograph
  • C'è un detto che dice: "quanno o mare è calmo, ogni strunzo è marenaro". Significa che, quando le cose vanno bene, chiunque si sente capace o qualificato a dire la propria su un argomento. 
Ieri a Napoli c'è stata una mezza tempesta ed un ragazzo ha perso la vita.
A me è caduta qualche scheggia in testa, ma anche se dopo 3 ore in auto, sono comunque arrivato a casa sano e salvo.
Nel 2018 si rischia di non tornare a casa per cose del genere e tutto ciò è assurdo oltre che atroce.
Questo per dire che si dovrebbe ricominciare a parlare solo quando si sanno davvero le cose e che, magari, davanti a situazioni difficili, è meglio restare in silenzio per comprendere ed evitare ulteriori errori.
•
•
.
.
#napoli #forzanapolisempre #napoli_da #sky #napolinelcuore #napolipix #napolinstagram #sea #photooftheday #instanapoli #strino #napoliplus #photoday #napolimia #napolidavivere #napoliproject #napoli❤️ #napolistreet #forzanapoli #photographie #napoli_foto #igersnapoli #napolitano #napolitana #napoliphotoproject
  • Oggi pomeriggio me ne sono andato in giro come facevo un tempo quando ero pensieroso e la strada di notte sembrava l'unica a capirmi (sembra una cosa poetica, ma non lo è affatto).
Ho lasciato che fosse l'auto a portarmi in giro mentre provavo a rendermi conto della mia vita nuova, delle ultime due settimane vissute in apnea, delle prospettive che cambiano all'improvviso, degli obiettivi che ti sembrano sempre lontanissimi e che poi, ad un tratto, puff!, eccoli davanti al tuo naso.
Avevo bisogno di ritrovarmi come fa Forrest Gump ad un certo punto del film, solo che sono pigro e quindi, invece di correre, prendo l'auto e viaggio 🚗
•
•
.
.
#strino #instaphoto #streetphotography #naturephotography #photo #photographylovers #mobilephotography #portraitphotography #canonphotography #photogram #filmphotography #canoneos1300d #landscapephotography #architecturephotography #sky #photos #photoshoot #roadtrip #italy #photographer #travelphotography #photoshop #photogrid #photography #photooftheday #photograph
  • Perché torni a casa nel weekend?
(Ecco la risposta a questa e a tante altre domande) ❤️😍
•
•
.
.
#instalove #baby #photooftheday #loveislove #lovely #napoli #me #mylove #party #loveit #naples #love #lovehim #lovelife #igersnapoli #lovemylife #strino #truelove #larsec #babyboy #loveofmylife
  • 😒
Scusate, devo liberare la memoria del cellulare e non so dove metterla.
Comunque questa è la faccia di quando dico di NO ma non posso dirlo esplicitamente.
•
•
.
.
#photographer #mobilephotography #photograph #streetphotography #memories #photoshoot #vsco #photogrid #photographylovers #instaphoto #photo #fashionphotography  #photography #work #me #photooftheday #photogram #canonphotography #portraitphotography #photos #strino #outfit #classy
  • Vorrei scrivere qualcosa sullo stile, della ricerca che comporta e di quanto sia gratificante quando te ne attribuiscono uno in cui ti riconosci e che ti piace, ma non ho i soldi di chi può permettersi questi discorsi e quindi mi tocca ammettere che mi sento un gentleman solo quando rubo le cravatte a mio padre (imparagonabili rispetto alle cinesate che compro su Asos).
•
•
.
.
#style #menstyle #styleblogger #stylediaries #styleoftheday #stylegram  #styleblog #igstyle #styleinspiration #fashionstyle #casualstyle #bloggerstyle #styles #instastyle #man #strino #neckties #necktie #outfitoftheday #outfit #outfitinspiration #outfitideas
  • 🍁 Quando arriveranno i primi freddi guarderò questa foto e ricorderò la sudata fatta per raggiungere il posto in cui è stata scattata. Perché le cose belle richiedono sempre fatica 💪
🏰 Il castello di Hohenshwangau 🏰
A 3 km precisi da Neuschwanstein c'è il castello al centro di questa foto e che fu costruito qualche anno prima rispetto all'altro come residenza estiva dei reali di Baviera.
•
•
.
.
#autumnweather #autumncolours  #autumn🍁 #autumn #castle #germany #munich #bavaria #lake #viaggio #travel #holiday #strino #memories #makingmemories #visitbavaria #hohenschwangau
  • 🏰 Biancaneve, Cenerentola, La Bella Addormentata, Rapunzel: se guardando questo cartoni ti sei accorto che il castello è sempre lo stesso è perché quel castello esiste davvero ed è un omaggio alla musica di Richard Wagner.
Ha un nome impronunciabile che in italiano viene tipo: "rocca del cigno nero" ed io era un bel po' che desideravo fotografarlo da questa prospettiva (che si raggiunge percorrendo un ponte sospeso alle spalle del suo ingresso) 🏰
•
•
.
.
#munichgermany #travel #travelpic #munich #instamunich #traveladdict #travelers #travelblog #travelphoto
#munich_germany #munichandthemountains #igersmunich #munichworld #travelgram #munichlove #munichstagram #visitmunich #disney #germany #travelphotography #munich🇩🇪 #travelawesome #munichlife #travellife
#castle
#neuschwansteincastle

Seguimi!