Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

Netflix: più abbiamo scelta e meno scegliamo

Netflix: più abbiamo scelta e meno scegliamo

Il paradosso di questa epoca è che abbiamo tutti accesso a qualsiasi tipo di informazione e, nonostante ciò, siamo sempre più ignoranti.

Non so se qualche sociologo ha espresso il concetto meglio di me, resta comunque difficile realizzare emotivamente che nell’epoca in cui abbiamo la possibilità di conoscere in tempo reale cosa succede in qualunque parte del mondo, decidiamo di nostra spontanea volontà di ignorare quasi tutto, per seguire i nostri istinti.

Nel mio caso, questa contraddizione si manifesta e si acuisce con le piattaforme audio e video a pagamento. Ho l’abbonamento personale a Spotify Premium da circa tre anni e l’abbonamento condiviso a Netflix da qualche mese. Anche a Mediaset Premium e a Sky, ma non guardando la tv preferisco circoscrivere il discorso a ciò che utilizzo più frequentemente.

In entrambi i casi, passata la “sbornia” iniziale di voler ascoltare e vedere tutto ciò di cui sentivo fisicamente il bisogno, ho lasciato che fosse l’algoritmo a decidere per me, ritrovandomi in pochissimo tempo a vedere e ad ascoltare cose sempre molto simili tra di loro.

Gli algoritmi sembrano decidere per noi, rassicurandoci, illudendoci che c’è qualcuno o qualcosa che ci conosce, ci capisce, conosce i nostri gusti al punto da offrirci quello di cui abbiamo davvero bisogno. Togliendoci, di fatto, quella energia che si sprigiona quando andiamo alla ricerca di qualcosa di nuovo e limitandoci, quindi, nella nostra sfera di comfort, nella nostra bolla fatta di certezze.

E se per Spotify probabilmente continuerò a pagare per soddisfare il mio desiderio continuo di musica vecchia e nuova, per Netflix ho già deciso che dopo questo primo anno smetterò di pagare l’abbonamento

in Gennaio 21, 2019

#Instagram

  • Way to Blue .
.
#sky #rome
  • Lazy sunday afternoon in Rome 😴 ☀️
.
.
#roma #roma🇮🇹 #igersroma #rome #italy #italy🇮🇹 #visitrome #photooftheday #photography📷 #photo #sundaymood #sunday #lazysunday #sunday
  • Questa foto non è di particolare bellezza, ma ha un significato storico per me e quindi sento di condividerla con chi vorrà perdere un po' di tempo a leggere.
In pratica negli ultimi mesi ho passato una situazione particolarmente non semplice e le persone che mi vogliono davvero bene sono venute fuori nel modo più prepotente e bello possibile.
La scena che vedete riguarda la penultima sfida dell'associazione di cui sono fondatore. È una sfida ENORME che negli ultimi mesi non mi ha permesso di godere a pieno di altre piccole/grandi soddisfazioni personali perché mi ha portato via un sacco di energie.
Ho passato molte notti a pensare come esprimere al meglio tutto quello che avevo in testa e, grazie all'aiuto di una persona a cui devo tanto (pure se forse nemmeno immagina quanto), stamattina è cominciata la prima fase di questa sfida che annuncerò tra pochissimo.
Voi accomodatevi, perché sta per cominciare lo spettacolo.
Nell'attesa guardo questa foto e GODO ❤️
  • Cacare in testa a Giulio Cesare come obiettivo nella vita 🕊️
.
.
#me #roma #rome #italia #italy #story #foriimperiali #funny #goals
  • Andreotti diceva che la gratitudine è il sentimento della vigilia, ma stasera ho imparato che meno di un anno dopo i bombardamenti alleati su San Lorenzo (descritti da una famosa canzone di De Gregori), gli abitanti del mio condominio decisero di costruire questo altarino per ringraziare la Madonna di aver salvato il palazzo, uno dei pochi ad essere stato risparmiato dalle bombe.
E pure se è non la vigilia di niente, io sono grato ai miei condomini che mi hanno accolto come se fossi qui da sempre .
.
#roma #rome #me #june #gratitude #beautiful #roma🇮🇹 #sanlorenzo #love #picoftheday
  • Quant'uocchie scunusciut
che 'na vota c'erano frat.
E Nun dicimm niente,
ma che parlamm' a fa'? (Epo - Nun ce guardammo arete)
.
.
#instanapoli #napolitain #home #napolilove #napolitan #me #napoli #naples #napolidavivere #napoli_foto #napolipix #napolinstagram #napoligram #napolimia
  • Sono nato e cresciuto in via cupa dell'arco a Secondigliano.
I miei amici di infanzia sono morti o sono in galera.
Conosco la camorra e, proprio per questo, non ho mai avuto paura di sfidarla.
Perché non si tratta di un fatto solamente culturale, ma anche politico. Le mafie esistono lì dove non esiste lo Stato.
Esserci signfica dare dignità al territorio, creare opportunità di lavoro, generare bellezza e sostenere la comunità: tutte cose che provo a fare da anni con il @larsecgram.
Con il video di #opportunity (andate sul loro profilo qui su Ig o su Facebook) si dichiara ufficialmente guerra alla camorra con la creazione di una grande comunità fatta da ragazze e ragazzi che non hanno paura di sfidare il male a viso aperto.
Conosco personalmente tanti dei protagonisti di quel video e so per certo che, come me, anche loro hanno sempre dato l'anima per la città di #napoli
  • Oggi è successa una cosa bellissima ed ho deciso di festeggiarla così.
Sempre fuori tempo, sempre al massimo dei volumi e quindi senza dinamiche o sfumature.
In pratica suono come sono
  • Strawberry Rome Forever 🍓
(avevo fame)
  • Criticare l'attuale algoritmo di Instagram davanti ai responsabili nazionali di #Instagram e #Facebook: fatto ✔️
Se mi bannano sapete perché. Questa foto di @humansoftukulti sarà l'unica testimonianza 😂
  • Ho visto che c'era il sole ed ho pensato di andare al mare 🌊☀️
.
.
#sunday #sun #sea #sundaymood #domenica #italia #spring #primavera #seaside #beach #beachwaves #sky #blue
  • In questi giorni si parla tanto di giovani. Non so se si tratti di una strategia politica o altro, ma posso dire che quando sono con loro mi illumino (e questa foto lo dimostra) 💡
.
.
#photographylovers #photographers #photograpy #photomodel #photography📷 #photographie #photogrid #larsec #photographers_of_india #photogenic #napoli #photoshoot #photobooth #photoshop #photography #photo #photographer #photograph #photooftheday #photos #photolove #photographylover #secondigliano #photobook #photographyart #photoftheday #photog #photoshooting  #me

Seguimi!