Vincenzo Strino

Comunicazione Digitale

Microsoft non identificherà i clandestini per Trump

Microsoft non identificherà i clandestini per Trump

“Microsoft non intende fornire strumenti di intelligenza artificiale che possano violare i diritti umani”.

Le parole di Eric Horvitz, direttore dei laboratori di ricerca della società di Redmond negli Stati Uniti, arrivano in Europa attraverso una intervista concessa a Le Monde in cui ha spiegato le mosse di Microsoft riguardo al tema dell’utilizzo etico dell’AI. A cominciare dalla recente polemica sull’utilizzo di tecnologie sviluppate da Microsoft da parte dell’agenzia federale Immigration and Customs Enforcement (Ice), che monitora l’immigrazione tra Stati Uniti e Messico.

La levata di scudi dei dipendenti

Al centro del dibattito c’è la vicenda della separazione dei bambini dai propri genitori al confine tra i due Paesi. Il caso, scoppiato a giugno, aveva spinto alcuni dipendenti a chiedere a Microsoft di interrompere il contratto con la Ice. “Sono certo che discuteremo di questo argomento insieme – ha spiegato Horvitz -, perché affrontiamo questi temi in modo molto serio”.

Il rapporto tra l’azienda informatica statunitense e l’agenzia federale, prosegue, riguarda l’utilizzo del “nostro servizio cloud Azure, con cui la Ice gestisce email, documenti e messaggi”. L’intelligenza artificiale, chiarisce Horvitz, in questo caso non c’entra. È vero che a gennaio, in un comunicato, Microsoft annunciava che Ice avrebbe utilizzato l’AI per velocizzare il riconoscimento facciale e l’identificazione, ma “si è trattato di un errore di comunicazione perché non c’è mai stato” un utilizzo simile. Usare una simile tecnologia per scopi di sorveglianza è qualcosa che “ci preoccupa molto”, ha chiarito il numero uno dei laboratori di Redmond.

“Abbiamo detto no a una città poco rispettosa dei diritti umani”

Horvitz, che è anche cofondatore di Partnership on AI, un consorzio di ricerca nato nel 2016 e che riunisce più di 50 aziende tecnologiche attive nell’ambito dell’intelligenza artificiale, ha anche raccontato come, in nome di un utilizzo etico dei servizi di Microsoft, sia già capitato di dire no ad alcuni clienti.

“Abbiamo ricevuto una richiesta da una grande città di una regione del mondo che non è famosa per il suo rispetto per i diritti umani – ha ricordato Horvitz senza specificare quale sia -. Abbiamo riunito il nostro comitato: dopo aver riflettuto a lungo abbiamo deciso di dire di no. Microsoft non vuole rischiare di fornire strumenti che potrebbero essere utilizzati per violare i diritti umani”. I comitati di Microsoft sono sette, analizzano e giudicano casi concreti su diversi temi, dall’utilizzo dell’AI in casi sensibili ai pregiudizi della tecnologia, fino alla collaborazione tra macchine ed esseri umani.

The future computed, il libro guida di Microsoft

“L’intelligenza artificiale e il suo ruolo nella società”: è questo il sottotitolo di The future computed, la pubblicazione di Microsoft dello scorso gennaio in cui l’azienda cercava di decifrare le sfide dei prossimi vent’anni in ambito informatico.

Un lasso di tempo in cui “inevitabilmente sorgeranno nuove e complesse domande” che riguarderanno la società e il suo modo di rapportarsi con la tecnologia. Fin da ora, veniva sottolineato nel testo, “serve uno sguardo critico” per mettere a punto “principi etici resistenti, (adeguate, ndr) riforme del mercato del lavoro e leggi” all’altezza.

in Agosto 10, 2018

#Instagram

  • Way to Blue .
.
#sky #rome
  • Lazy sunday afternoon in Rome 😴 ☀️
.
.
#roma #roma🇮🇹 #igersroma #rome #italy #italy🇮🇹 #visitrome #photooftheday #photography📷 #photo #sundaymood #sunday #lazysunday #sunday
  • Questa foto non è di particolare bellezza, ma ha un significato storico per me e quindi sento di condividerla con chi vorrà perdere un po' di tempo a leggere.
In pratica negli ultimi mesi ho passato una situazione particolarmente non semplice e le persone che mi vogliono davvero bene sono venute fuori nel modo più prepotente e bello possibile.
La scena che vedete riguarda la penultima sfida dell'associazione di cui sono fondatore. È una sfida ENORME che negli ultimi mesi non mi ha permesso di godere a pieno di altre piccole/grandi soddisfazioni personali perché mi ha portato via un sacco di energie.
Ho passato molte notti a pensare come esprimere al meglio tutto quello che avevo in testa e, grazie all'aiuto di una persona a cui devo tanto (pure se forse nemmeno immagina quanto), stamattina è cominciata la prima fase di questa sfida che annuncerò tra pochissimo.
Voi accomodatevi, perché sta per cominciare lo spettacolo.
Nell'attesa guardo questa foto e GODO ❤️
  • Cacare in testa a Giulio Cesare come obiettivo nella vita 🕊️
.
.
#me #roma #rome #italia #italy #story #foriimperiali #funny #goals
  • Andreotti diceva che la gratitudine è il sentimento della vigilia, ma stasera ho imparato che meno di un anno dopo i bombardamenti alleati su San Lorenzo (descritti da una famosa canzone di De Gregori), gli abitanti del mio condominio decisero di costruire questo altarino per ringraziare la Madonna di aver salvato il palazzo, uno dei pochi ad essere stato risparmiato dalle bombe.
E pure se è non la vigilia di niente, io sono grato ai miei condomini che mi hanno accolto come se fossi qui da sempre .
.
#roma #rome #me #june #gratitude #beautiful #roma🇮🇹 #sanlorenzo #love #picoftheday
  • Quant'uocchie scunusciut
che 'na vota c'erano frat.
E Nun dicimm niente,
ma che parlamm' a fa'? (Epo - Nun ce guardammo arete)
.
.
#instanapoli #napolitain #home #napolilove #napolitan #me #napoli #naples #napolidavivere #napoli_foto #napolipix #napolinstagram #napoligram #napolimia
  • Sono nato e cresciuto in via cupa dell'arco a Secondigliano.
I miei amici di infanzia sono morti o sono in galera.
Conosco la camorra e, proprio per questo, non ho mai avuto paura di sfidarla.
Perché non si tratta di un fatto solamente culturale, ma anche politico. Le mafie esistono lì dove non esiste lo Stato.
Esserci signfica dare dignità al territorio, creare opportunità di lavoro, generare bellezza e sostenere la comunità: tutte cose che provo a fare da anni con il @larsecgram.
Con il video di #opportunity (andate sul loro profilo qui su Ig o su Facebook) si dichiara ufficialmente guerra alla camorra con la creazione di una grande comunità fatta da ragazze e ragazzi che non hanno paura di sfidare il male a viso aperto.
Conosco personalmente tanti dei protagonisti di quel video e so per certo che, come me, anche loro hanno sempre dato l'anima per la città di #napoli
  • Oggi è successa una cosa bellissima ed ho deciso di festeggiarla così.
Sempre fuori tempo, sempre al massimo dei volumi e quindi senza dinamiche o sfumature.
In pratica suono come sono
  • Strawberry Rome Forever 🍓
(avevo fame)
  • Criticare l'attuale algoritmo di Instagram davanti ai responsabili nazionali di #Instagram e #Facebook: fatto ✔️
Se mi bannano sapete perché. Questa foto di @humansoftukulti sarà l'unica testimonianza 😂
  • Ho visto che c'era il sole ed ho pensato di andare al mare 🌊☀️
.
.
#sunday #sun #sea #sundaymood #domenica #italia #spring #primavera #seaside #beach #beachwaves #sky #blue
  • In questi giorni si parla tanto di giovani. Non so se si tratti di una strategia politica o altro, ma posso dire che quando sono con loro mi illumino (e questa foto lo dimostra) 💡
.
.
#photographylovers #photographers #photograpy #photomodel #photography📷 #photographie #photogrid #larsec #photographers_of_india #photogenic #napoli #photoshoot #photobooth #photoshop #photography #photo #photographer #photograph #photooftheday #photos #photolove #photographylover #secondigliano #photobook #photographyart #photoftheday #photog #photoshooting  #me

Seguimi!